jackson Five

Quando pensiamo all’evoluzione della musica attraverso i secoli, spesso ci chiediamo chi sono state le persone, i gruppi, i compositori che hanno saputo cambiare, creare e sperimentare nuovi generi musicali e tecniche innovative, a volte anche contro corrente rispetto al pensiero comune. In questa nuova serie di articoli, vorrei dare una risposta a questo punto interrogativo, e nel testo sottostante inizierò questo percorso parlandovi di un gruppo che ha rivoluzionato il mondo della musica tanto (se non tantissimo) negli anni nei quali ha cantato: ecco a voi i Jackson Five!
Mi spiace avervi delusi se aspettavate un nome di una band più conosciuta e famosa come Beatles o Rolling Stones, ma quello che ho da dirvi a proposito di questo gruppo è molto e per nulla noioso. I Jackson Five sono stati una band composta dai 5 fratelli maschi (in seguito 6) della famiglia Jackson: Jackie, Jermaine, Tito, Marlon, Michael e Randy. Questi sei fratelli provenivano da una famiglia popolare afroamericana di 10 figli cresciuti da un padre particolarmente severo e rigido. I fratelli Jackson iniziarono a suonare di nascosto con la chitarra del padre, Joe, mentre egli si trovava al lavoro; ma un giorno in seguito alla rottura di una corda vennero scoperti, e per non essere puniti convinsero il padre ad ascoltarli suonare. Joe rimase a bocca aperta: i suoi figli avevano un talento enorme e decise che sarebbe diventato il loro manager e gli avrebbe fatti diventare una band, siamo nel 1963. Le prime esibizioni in pubblico sono attorno al 1965 e 1966 (Michael aveva 7 anni e cantava da solista) e il primo album e contratto musicale arrivarono nel 1969, quando i fratelli firmarono con la Motown Records. Da lì furono anni di successi, grazie a canzoni come “ABC”, “I want you back”, “I’ll be there” e molte altre, fino a quando nel 1985 Michael lasciò il gruppo per dedicarsi a tempo pieno alla sua carriera da solista. Il gruppo visse da quella separazione anni senza successo che lo portarono allo scioglimento nel 1990. Quella dettata qui sopra potrebbe benissimo essere la normalissima carriera di un gruppo famoso, se non che per diversi fattori i 6 fratelli hanno rivoluzionato tante cose nella musica:
Come prima ragione questo gruppo fu la genesi di Michael Jackson, “The king of Pop”, uno dei più importanti cantanti del secolo scorso. Come seconda ragione, furono innovativi come stile: infatti con la loro musica cercavano di fondere il Funk dei musicisti afroamericani con la musica bianca, che in quegli anni erano molto diverse come stile. A quest’unione dobbiamo la nascita progressiva negli anni a venire della Disco music. Una particolarità che salta subito all’occhio è il fatto che erano una band composta da soli fratelli. Altro fattore è stato la loro popolarità negli anni ‘60, ‘70 e ‘80 grazie al loro modo di ballare, cantare e suonare ma anche al loro modo di approcciarsi ad un pubblico di tutte le età e di un retaggio culturale molto vario. Come ultima cosa, ma non meno importante, è il modo con qui si vestivano: abiti dalle mille tinte e forme, che si abbinavano perfettamente alle loro enormi capigliature afro. Negli anni a venire molti cantanti e gruppi presero ispirazione dai sei fratelli (Maroon 5, One direction e altri).
Va anche detto che i Jackson 5 esercitarono la loro professioni in anni per nulla facili negli USA, e ancora di più per la gente di colore che si trovava quotidianamente in posizioni degradanti e razziste. Purtroppo quest’aspetto non fa eccezione per il gruppo dei 6, che si trovò confrontato, nel corso della lunga carriera, a episodi di questo genere.
I Jackson 5, grazie al loro contributo al mondo della musica, sono stati messi nel “Rock and Roll hall of fame” e nel “Voice hall of fame”. Non mi resta che augurarvi un buon ascolto di questo gruppo molto interessante e aspettarvi sull’Agorà nel numero del prossimo mese.

Niccolò Gianella