I tempi d'oro

I tempi d’oro e d’argento
I tempi dei diamanti
e altre pietre preziose
Delle quali non ci degnavamo nemmeno
Di conoscere il nome
O il significato.
Non valevano abbastanza.
I tempi dei tessuti
Costavano tanto
Duravano poco.
Ma quell’oro
Quell’argento
Quei diamanti
Ci rendevano felici
O no?
Ci rendevano felicissimi.
O almeno così credevamo.
Andavamo dagli altri
A sventolarli in faccia una sciarpa
Costata chissà quanto
Ma cosa costava alla fine?
Costava il nome della marca,
Costava che la gente riconoscesse
i soldi che avevamo sprecato.
Ora che invece
Quei soldi servono
Quell’oro
Quell’argento
Non serve.
Non vale più.
Cosa faremo?
Moriremo decorati
Di bellissime
Sciarpe cinture maglie.
Di bellissime pietre preziose
delle quali non sappiamo neanche
il nome.
Solo il colore,
Che se fosse vetro
nessuno se ne accorgerebbe.
Se fosse stato vetro
Ci sarebbe rimasto il buon senso
Di avere pane in bocca
E non diamanti in tasca.
Erano questi
I tempi d’oro.

Tamara Beck